Conferenze virtuali e gare di droni alla Fiera di Sant Miquel – Eurofruit

L’Associazione LleidaDrone presenterà alla fiera soluzioni di diverse aziende per aiutare nella lotta alla pandemia e si concentrerà sull’agricoltura di precisione

L’Associazione LleidaDrone, con sede nel Parco Scientifico Lleida, sarà presente quest’anno alla Fiera di Sant Miquel – Eurofruit con una serie di attività incentrate in gran parte sul contributo di questa tecnologia alla lotta contro Covid-19. Le proposte che LleidaDrone svilupperà nell’ambito della fiera, adattate alle attuali condizioni sanitarie, avranno come secondo filo conduttore l’agricoltura di precisione, in linea con le precedenti edizioni. La 66° edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 35° edizione della fiera Eurofruit si svolgeranno dal 24 al 27 settembre.

La 13° Conferenza Professionale e Dilettantistica di LleidaDrone avrà quest’anno un format online, e consisterà in una serie di lezioni preregistrate che saranno presentate in streaming durante la fiera a tutti attraverso Youtube e Facebook.

Le presentazioni mostreranno gli ultimi progressi nel settore dei droni, sottolineando due argomenti, le nuove applicazioni specifiche di questi dispositivi nell’agricoltura di precisione e le numerose applicazioni che si stanno realizzando per aiutare nella lotta contro il coronavirus, come la pulizia degli spazi aperti con sistemi di irrigazione di sostanze contro il virus e il controllo della capacità sulle spiagge e altri spazi suscettibili di affollamento con telecamere e sistemi di intelligenza artificiale.

Inoltre, LleidaDrone avrà uno stand dove esporrà i suoi progetti e uno spazio con una rete di volo di droni in cui verranno effettuate continue dimostrazioni in tutta la fiera, compresi i droni professionali, i giocattoli e i droni da corsa. Tra le altre attività, i piloti del LleidaDrone Racing Team faranno delle gare dimostrative.

Quest’anno sono state sospese le attività con i bambini, come i droni volanti o il gioco con il “Simulatore di Pagès”, per evitare possibili infezioni causate dalla condivisione di materiali.

L’Associazione LleidaDrone è stata fondata nel 2011 presso il Parco Scientifico e Tecnologico di Lleida e ha sviluppato più di 70 eventi a Lleida, nel resto della Spagna e in diversi paesi europei, sempre con la filosofia di offrire attività senza scopo di lucro per la diffusione di progetti di droni e tecnologia.

Va ricordato che la Fiera di Sant Miquel ed Eurofruit mantengono un normale tasso di contrattazione, attualmente superiore al 75%, dato che – nonostante la crisi sanitaria registrata quest’anno – le severe misure di sicurezza che la Fira de Lleida attuerà e il fatto che la Fiera di Lleida sia il primo grande evento agricolo che si terrà quest’anno in Spagna, hanno favorito l’interesse degli espositori a partecipare alla fiera.

I settori rappresentati in entrambi gli eventi sono trattori, macchine agricole, agricoltura di precisione, attrezzature e servizi per l’agricoltura e l’allevamento, prodotti alimentari locali, industria automobilistica, servizi finanziari e assicurazioni.

La Bielorussia si consolida alla Fiera di Sant Miquel – Eurofruit

Sarà rappresentata da uno stand con aziende di macchinari agricoli di quel paese e aziende che importano prodotti agricoli come olio, frutta, vino o cereali

La Bielorussia avrà ancora una volta una presenza di rilievo alla Fiera di Sant Miquel a Lleida. Per il secondo anno consecutivo, sarà rappresentata con un proprio stand, nel quale saranno presenti aziende di macchine agricole di quel paese e aziende che importano prodotti agricoli come olio, frutta, vino o cereali. Quest’anno spicca la costituzione del prestigioso produttore di trattori MTW, quinta azienda al mondo nel suo settore, che sarà presentata “ufficialmente” a Lleida dopo oltre un decennio di assenza in Spagna.

Creata nel 1946, la Minsk Tractor Works (MTW) è una delle più importanti aziende industriali della Bielorussia. Riunisce 9 aziende che producono parti e accessori per trattori e altri veicoli e impiega circa 17.000 lavoratori. L’azienda produce circa un centinaio di modelli di veicoli, il più importante dei quali è il trattore “MTZ”, noto anche come “Belarus”. L’azienda detiene una quota dell’8-10% del mercato mondiale dei trattori a ruote ed esporta in 60 paesi dei cinque continenti.

Allo spazio della Repubblica dell’Europa dell’Est alla Fiera di Sant Miquel parteciperà anche Cristian Balcells, Console Onorario della Bielorussia a Barcellona, con origini a Lleida e motore di un’opera di rilancio economico di entrambi i territori, un’opera che si sta già traducendo in risultati concreti. La delegazione sarà accompagnata da Pavel Pustovoy, ambasciatore bielorusso in Spagna; Sergey Lukashevich, consigliere economico dell’Ambasciata e altri membri del Ministero degli Affari Esteri bielorusso.

Va ricordato che la presenza bielorussa alla fiera agricola catalana è il risultato della missione commerciale organizzata congiuntamente dall’Istituto del Commercio Estero (ICEX) e dal Consolato bielorusso a Barcellona lo scorso giugno per promuovere la Fiera Sant Miquel-Eurofruit and Municipality Fair in Bielorussia.

Nel corso di tale azione, i responsabili della Fira de Lleida e della fiera agricola BELAGRO hanno firmato un accordo per promuovere i contatti commerciali tra le due parti, essenzialmente attraverso la presenza di una delegazione congiunta di aziende bielorusse e di rappresentanti del Ministero dell’Agricoltura bielorusso alla fiera di Lleida.

Va ricordato che fondamentalmente Lleida esporta prodotti agroalimentari e macchinari agricoli in Bielorussia, mentre le importazioni sono concentrate nel settore dell’edilizia abitativa e, in misura minore, nelle materie prime e nei manufatti.

Oltre al suo potenziale economico, la Bielorussia ha un ruolo strategico nell’importazione in campo commerciale, essendo considerata una porta d’accesso dall’Europa ad un mercato di oltre 250 milioni di abitanti. Altre repubbliche appartenenti alla federazione della CSI (Comunità degli Stati Indipendenti) sono Armenia, Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan, Moldavia, Russia, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan.

La Bielorussia è un paese molto attraente per le aziende catalane, in quanto è un grande consumatore di frutta, olio, vino e cava, da un lato, e per la sua posizione strategica nel centro dell’Europa, dall’altro. Negli ultimi tre anni ha registrato tassi di crescita superiori al 6%, con una forte dipendenza economica dalla Russia dovuta alla lunga appartenenza all’Unione Sovietica e alla specializzazione produttiva delle economie centralizzate. Da quando apparteneva all’Unione Sovietica mantiene una struttura industriale significativa e ha sviluppato l’agricoltura, oltre a un alto livello di formazione.

Nonostante il fatto che inizialmente, quando è diventato indipendente, c’è stato un forte processo di privatizzazione, attualmente l’80% delle imprese industriali è nelle mani dello Stato. Per quanto riguarda il settore minerario e delle risorse naturali, ha carbone e foreste abbondanti che coprono un terzo del paese, quindi l’industria del legno è importante. In agricoltura è degno di nota lo sfruttamento di prodotti tipici dell’area mitteleuropea, come patate, grano, avena, segale e barbabietola. Il bestiame è principalmente bestiame. Le importazioni di petrolio e di altri combustibili sono al centro degli scambi commerciali con la Russia. La produzione e l’esportazione di macchinari, come trattori, utensili, attrezzature agricole e fertilizzanti hanno un peso economico significativo. La Banca Mondiale ha stimato un tasso di disoccupazione in Bielorussia dello 0,5% nel 2015.

La 66° edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 35° edizione di Eurofruit si svolgeranno dal 24 al 27 settembre.

La Fiera di Sant Miquel ed Eurofruit superano il 75% di occupazione

Con prominenza dei settori dei trattori, con 10.000 m2, l’agricoltura di precisione, l’irrigazione, l’automozione e i prodotti di prossimità

La Fiera Agricola di Sant Miquel e il salone internazionale Eurofruit sono già oltre il 75% occupati (su un totale di 29.000 m2 spazi espositivi netti disponibili), il che pone l’assunzione di quest’anno quasi allo stesso livello degli anni precedenti. La 66° edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 35° edizione di Eurofruit si svolgeranno dal 24 al 27 settembre.

Quest’anno spicca la notevole presenza di settori come i trattori (che occuperanno una superficie comune di 10.000 m2), i droni e l’agricoltura di precisione in generale, l’irrigazione, l’automotive e i prodotti di prossimità.

Il direttore generale di Fira de Lleida, Oriol Oró, ritiene che “la progressiva diminuzione e la flessibilizzazione delle condizioni di mobilità della popolazione hanno aumentato la fiducia degli espositori e negli ultimi giorni abbiamo verificato un sensibile aumento del tasso di assunzione”. Oró ricorda anche che quest’anno il salone Lleida sarà la prima grande fiera agricola che si terrà in Spagna, un ulteriore incentivo per espositori e visitatori.

Sant Miquel ed Eurofruit esporranno una vasta gamma di prodotti, concentrandosi su trattori, macchine agricole, agricoltura di precisione, attrezzature e servizi per l’agricoltura e l’allevamento, prodotti alimentari locali, industria automobilistica, servizi finanziari e assicurazioni.