Come passare all’agricoltura intelligente con Vunkers IoT?

  • Vunkers è un’azienda che offre servizi Internet delle cose (IOT)
  • Il Dipartimento della formazione promuove la ricerca nel campo della formazione professionale
  • La società Vunkers scommette sulla creazione di collegamenti con i centri di formazione professionale

Vunkers IT Experts, con oltre 10 anni di esperienza nel settore delle telecomunicazioni, fa un ulteriore passo avanti e presenta, in questa nuova edizione della Fiera di Sant Miquel, un nuovo ramo di attività: Vunkers IoT.

Approfittando dell’evento fieristico, l’azienda, insieme agli istituti Almenar e La Salle de Mollerussa, presenterà il progetto di ricerca, innovazione e sviluppo, Agricoltura con IoT, grazie all’accordo di collaborazione che sarà presto firmato con il Dipartimento della formazione

Questo progetto si svilupperà durante l’anno accademico nelle strutture dei centri educativi, così come nelle strutture della propria azienda, grazie alla dotazione di attrezzature da parte di Vunkers. Va notato qui che gli studenti avranno sempre un consulente tecnico che li supervisionerà.

L’obiettivo di questa iniziativa è quello di promuovere la collaborazione tra le scuole, avvicinare gli studenti alla realtà aziendale attuale e acquisire l’esperienza professionale necessaria per essere meglio preparati per il mondo del lavoro una volta terminati gli studi.

Vunkers, oltre a scommettere pesantemente sulla formazione professionale, è la migliore opzione per trasformare l’agricoltura, in quanto l’azienda ha un ramo d’azienda, dedicato esclusivamente ed esclusivamente all’Internet delle cose, Vunkers IoT. Questa divisione di ingegneri lavora costantemente su progetti di servizi IoT su misura per applicare i vantaggi di un prodotto innovativo, economico e a bassissimo consumo nel settore agricolo, indipendente dai grandi operatori.

L’attrezzatura IoT, sviluppata da Vunkers, ha una lunga autonomia, e tra i progetti realizzati possiamo evidenziare una stazione meteorologica autonoma e un’attrezzatura per il controllo dell’umidità solare, per l’ottimizzazione dell’irrigazione con portale multiutente, sia per gli utenti finali che per le aziende che vogliono offrire questi servizi.

 


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

 

Novafrut è il riferimento nelle reti di protezione

Nova Fruticultura, SL. è conosciuto come Novafrut, il suo marchio registrato.

La sede centrale di Novafrut si trova a Figueres (Girona) e ha un magazzino a Mollerussa, nella zona industriale di Vila-Sana (Lleida). Abbiamo distributori in Aragona, Cantabria, Portogallo e Marocco.

Con più di 15 anni di esperienza negli impianti di protezione della rete, ci siamo specializzati inizialmente nella frutticoltura, ma anche in altri settori come aziende agricole, industrie, negozi e spazi pubblici.

Dove ci sono strutture con reti, c’è Novafrut.

Il nostro punto di forza è l’innovazione costante per ottenere installazioni durature ed efficaci che richiedono un minimo di manutenzione annuale.

Questo si ottiene con un team molto tecnico, l’uso della tecnologia GPS di precisione e test dei materiali.

Le installazioni più comuni che Novafrut® esegue in tutta la Spagna sono: antigrandine, anti-pioggia, allenamento della vite, climatiche per frutteti e piante ornamentali, anti-uccelli, reti sportive, frangivento, tessuti riflettenti e tutto ciò che riguarda le reti.

Le nostre strutture sono adattate alle esigenze più esigenti di ogni zona: venti forti, grandine importante, alte temperature, terreni rocciosi o sabbiosi, ecc.

Web: www.redestecnicas.com
Facebook: @Novafrut
Twitter: @novafrut


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

TOTAL AGRI dispone di una gamma di lubrificanti ad alta tecnologia al servizio dell’agricoltura.

TOTAL AGRI dispone di una gamma di lubrificanti ad alta tecnologia al servizio dell’agricoltura.

TOTAL rafforza la sua offerta di servizi ai professionisti dell’agricoltura, grazie ad una linea completa di prodotti specifici per le macchine agricole.

Per rispondere concretamente ed economicamente alle esigenze di un’attività che richiede macchine sofisticate, TOTAL progetta prodotti innovativi, adattati alle più recenti evoluzioni tecniche.

  • INTEGRAL: progettato per soddisfare le esigenze tecnologiche delle macchine agricole di ultima generazione e delle generazioni precedenti.
  • ALTA PRESTAZIONE: soddisfa la maggior parte degli standard internazionali e le omologazioni dei principali costruttori di macchine agricole.
  • INNOVATIVO E UNICO: TOTAL lubricants è l’unico produttore ad offrirvi prodotti diversi e innovativi, frutto di anni di ricerca. I nostri lubrificanti e biolubrificanti Fuel Economy sono una soluzione economica alle esigenze di un’attività tecnologica in continua evoluzione e conformi alle normative ambientali.

www.totalagri.es

 


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

 

La fertirrigazione negli alberi da frutto: l’importanza del calcio

L’alimentazione tramite irrigazione (fertirrigazione) comporta una forte richiesta di fertilizzante. Una minima manipolazione nel luogo di consumo e un’alta precisione negli input, sono necessari per ridurre la manutenzione degli impianti di irrigazione e per aumentare l’efficienza dei fertilizzanti. Il contenuto di azoto in forma nitrica –immediatamente disponibile per la pianta– e l’alto contenuto di calcio sono la chiave per ottenere una maggiore produzione e una vita utile più lunga dei frutti.

 

Il calcio, insieme all’azoto e al potassio, è il macronutriente più importante negli alberi da frutta a nocciolo e da seme. Questo nutriente viene assorbito attraverso gli apici radicali in forma ionica, e il suo assorbimento dipende da fattori esogeni (contenuto di acqua, pH, grado di aerazione, temperatura….) e fattori endogeni (parete cellulare, respirazione, fotosintesi, traspirazione….).

Il calcio viene trasportato alle foglie e sviluppa i frutti attraverso il flusso di traspirazione, attraverso lo xilema. Il trasporto del calcio alle foglie sembra essere più legato al tasso di crescita delle radici che a quello dei germogli (Scaife e Clarkson, 1978). Durante lo sviluppo fogliare e delle gemme, la concentrazione di calcio aumenta; pertanto, sono necessarie grandi quantità di calcio all’interno della pianta per garantire una crescita sana.

Quando il frutto raggiunge circa 50 g, più del 50 % della quantità totale di calcio che avrà alla fine si trova già nel frutto. Pertanto, è essenziale che l’apporto di calcio applicato attraverso il suolo avvenga prima di questa fase; l’applicazione di nitrato di calcio al suolo in primavera aumenta la resa della coltura e allo stesso tempo fornisce calcio ai frutti migliorandone la durezza. A partire da questa fase, gli spray devono essere utilizzati sui frutti fino alla raccolta (principalmente sui pomacei) per completare i livelli di calcio (maggiore è il numero di applicazioni, migliore è il risultato).

L’apporto di calcio aumenta la produzione, le dimensioni e il peso dei frutti, la consistenza, la colorazione e l’acidità (vitamina C). Aumenta anche il contenuto di TSS e zuccheri, il gusto e la succosità, riducendo allo stesso tempo la “macchia amara”, il marciume interno della frutta e l’inverdimento, migliora la resistenza alla Botrytis cinérea e minimizza la vaiolatura della frutta.

Marschner (1995) descrive che qualsiasi aumento della concentrazione di calcio, per quanto piccolo, aiuta a prevenire o ridurre drasticamente le perdite economiche causate da malattie associate allo stoccaggio come il marciume di Gloesporium. D’altra parte, la Fallahi et al. (1997) afferma che alte concentrazioni di calcio nei frutti ne aumentano la longevità post-raccolta, rallentando la senescenza e sopprimendo la decomposizione prodotta da alcuni microrganismi patogeni. Sulla base di queste premesse, è importante mantenere livelli superiori a 5 mg/100 g di peso fresco al momento del raccolto per ridurre al minimo i problemi di qualità nella conservazione.

 

 


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

 

Una passeggiata con la DOP Les Garrigues per scoprire i segreti dell’olio

La Fiera di Sant Miquel-Eurofruit ospiterà anche un abbinamento di frutta e olio del giornalista e gourmet Pep Nogué.

L’olio extra vergine di oliva ritorna con forza alla Fiera di Sant Miquel e alla fiera Eurofruit di Lleida. La Denominazione di Origine Protetta (DOP) Les Garrigues propone ai visitatori una “Passeggiata con la DOP Les Garrigues”, in cui, oltre a poter degustare l’olio di Lleida con un sigillo di qualità, si possono scoprire gli aromi più caratteristici degli oli (mandorla, pomodoro, foglia, ecc.) tipici dell’arbequina e del suo legame con il territorio. La DOP Les Garrigues sarà presente con uno stand e varie attività alla 64a edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e alla 33a edizione della fiera Eurofruit, concorsi che si svolgeranno presso il centro espositivo Fira de Lleida dal 27 al 30 settembre.

Il pubblico potrà degustare gli oli di ciascuna delle cooperative con questo marchio di qualità, poiché ogni giorno sarà presente, a rotazione, l’olio di cinque delle cooperative registrate, situate nei propri sportelli, e potrà scoprire tutto ciò che riguarda queste entità centenarie e il loro olio. Lo stand della DOP Les Garrigues ospiterà anche un campione di oli di tutte le cooperative registrate, oltre alla presenza attiva delle cooperative, con una propria esposizione e vendita diretta di olio.

Un’altra delle novità organizzate dal Consiglio Regolatore è un abbinamento di frutta e olio, diretto da Pep Nogué, giornalista e buongustaio, specializzato in alimenti con un marchio di qualità. L’obiettivo è quello di far conoscere le possibilità di preparare piatti a base di frutta, principalmente di Lleida, con olio extra vergine di oliva DOP Les Garrigues, alimenti sani ed essenziali in una dieta sana ed equilibrata.

Durante i quattro giorni di fiera i visitatori avranno anche l’opportunità di ricordare e gustare gli spuntini salutari di pane con olio DOP Les Garrigues e cioccolato e partecipare ai sorteggi ad olio.