Conferenze virtuali e gare di droni alla Fiera di Sant Miquel – Eurofruit

L’Associazione LleidaDrone presenterà alla fiera soluzioni di diverse aziende per aiutare nella lotta alla pandemia e si concentrerà sull’agricoltura di precisione

L’Associazione LleidaDrone, con sede nel Parco Scientifico Lleida, sarà presente quest’anno alla Fiera di Sant Miquel – Eurofruit con una serie di attività incentrate in gran parte sul contributo di questa tecnologia alla lotta contro Covid-19. Le proposte che LleidaDrone svilupperà nell’ambito della fiera, adattate alle attuali condizioni sanitarie, avranno come secondo filo conduttore l’agricoltura di precisione, in linea con le precedenti edizioni. La 66° edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 35° edizione della fiera Eurofruit si svolgeranno dal 24 al 27 settembre.

La 13° Conferenza Professionale e Dilettantistica di LleidaDrone avrà quest’anno un format online, e consisterà in una serie di lezioni preregistrate che saranno presentate in streaming durante la fiera a tutti attraverso Youtube e Facebook.

Le presentazioni mostreranno gli ultimi progressi nel settore dei droni, sottolineando due argomenti, le nuove applicazioni specifiche di questi dispositivi nell’agricoltura di precisione e le numerose applicazioni che si stanno realizzando per aiutare nella lotta contro il coronavirus, come la pulizia degli spazi aperti con sistemi di irrigazione di sostanze contro il virus e il controllo della capacità sulle spiagge e altri spazi suscettibili di affollamento con telecamere e sistemi di intelligenza artificiale.

Inoltre, LleidaDrone avrà uno stand dove esporrà i suoi progetti e uno spazio con una rete di volo di droni in cui verranno effettuate continue dimostrazioni in tutta la fiera, compresi i droni professionali, i giocattoli e i droni da corsa. Tra le altre attività, i piloti del LleidaDrone Racing Team faranno delle gare dimostrative.

Quest’anno sono state sospese le attività con i bambini, come i droni volanti o il gioco con il “Simulatore di Pagès”, per evitare possibili infezioni causate dalla condivisione di materiali.

L’Associazione LleidaDrone è stata fondata nel 2011 presso il Parco Scientifico e Tecnologico di Lleida e ha sviluppato più di 70 eventi a Lleida, nel resto della Spagna e in diversi paesi europei, sempre con la filosofia di offrire attività senza scopo di lucro per la diffusione di progetti di droni e tecnologia.

Va ricordato che la Fiera di Sant Miquel ed Eurofruit mantengono un normale tasso di contrattazione, attualmente superiore al 75%, dato che – nonostante la crisi sanitaria registrata quest’anno – le severe misure di sicurezza che la Fira de Lleida attuerà e il fatto che la Fiera di Lleida sia il primo grande evento agricolo che si terrà quest’anno in Spagna, hanno favorito l’interesse degli espositori a partecipare alla fiera.

I settori rappresentati in entrambi gli eventi sono trattori, macchine agricole, agricoltura di precisione, attrezzature e servizi per l’agricoltura e l’allevamento, prodotti alimentari locali, industria automobilistica, servizi finanziari e assicurazioni.

La Bielorussia si consolida alla Fiera di Sant Miquel – Eurofruit

Sarà rappresentata da uno stand con aziende di macchinari agricoli di quel paese e aziende che importano prodotti agricoli come olio, frutta, vino o cereali

La Bielorussia avrà ancora una volta una presenza di rilievo alla Fiera di Sant Miquel a Lleida. Per il secondo anno consecutivo, sarà rappresentata con un proprio stand, nel quale saranno presenti aziende di macchine agricole di quel paese e aziende che importano prodotti agricoli come olio, frutta, vino o cereali. Quest’anno spicca la costituzione del prestigioso produttore di trattori MTW, quinta azienda al mondo nel suo settore, che sarà presentata “ufficialmente” a Lleida dopo oltre un decennio di assenza in Spagna.

Creata nel 1946, la Minsk Tractor Works (MTW) è una delle più importanti aziende industriali della Bielorussia. Riunisce 9 aziende che producono parti e accessori per trattori e altri veicoli e impiega circa 17.000 lavoratori. L’azienda produce circa un centinaio di modelli di veicoli, il più importante dei quali è il trattore “MTZ”, noto anche come “Belarus”. L’azienda detiene una quota dell’8-10% del mercato mondiale dei trattori a ruote ed esporta in 60 paesi dei cinque continenti.

Allo spazio della Repubblica dell’Europa dell’Est alla Fiera di Sant Miquel parteciperà anche Cristian Balcells, Console Onorario della Bielorussia a Barcellona, con origini a Lleida e motore di un’opera di rilancio economico di entrambi i territori, un’opera che si sta già traducendo in risultati concreti. La delegazione sarà accompagnata da Pavel Pustovoy, ambasciatore bielorusso in Spagna; Sergey Lukashevich, consigliere economico dell’Ambasciata e altri membri del Ministero degli Affari Esteri bielorusso.

Va ricordato che la presenza bielorussa alla fiera agricola catalana è il risultato della missione commerciale organizzata congiuntamente dall’Istituto del Commercio Estero (ICEX) e dal Consolato bielorusso a Barcellona lo scorso giugno per promuovere la Fiera Sant Miquel-Eurofruit and Municipality Fair in Bielorussia.

Nel corso di tale azione, i responsabili della Fira de Lleida e della fiera agricola BELAGRO hanno firmato un accordo per promuovere i contatti commerciali tra le due parti, essenzialmente attraverso la presenza di una delegazione congiunta di aziende bielorusse e di rappresentanti del Ministero dell’Agricoltura bielorusso alla fiera di Lleida.

Va ricordato che fondamentalmente Lleida esporta prodotti agroalimentari e macchinari agricoli in Bielorussia, mentre le importazioni sono concentrate nel settore dell’edilizia abitativa e, in misura minore, nelle materie prime e nei manufatti.

Oltre al suo potenziale economico, la Bielorussia ha un ruolo strategico nell’importazione in campo commerciale, essendo considerata una porta d’accesso dall’Europa ad un mercato di oltre 250 milioni di abitanti. Altre repubbliche appartenenti alla federazione della CSI (Comunità degli Stati Indipendenti) sono Armenia, Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan, Moldavia, Russia, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan.

La Bielorussia è un paese molto attraente per le aziende catalane, in quanto è un grande consumatore di frutta, olio, vino e cava, da un lato, e per la sua posizione strategica nel centro dell’Europa, dall’altro. Negli ultimi tre anni ha registrato tassi di crescita superiori al 6%, con una forte dipendenza economica dalla Russia dovuta alla lunga appartenenza all’Unione Sovietica e alla specializzazione produttiva delle economie centralizzate. Da quando apparteneva all’Unione Sovietica mantiene una struttura industriale significativa e ha sviluppato l’agricoltura, oltre a un alto livello di formazione.

Nonostante il fatto che inizialmente, quando è diventato indipendente, c’è stato un forte processo di privatizzazione, attualmente l’80% delle imprese industriali è nelle mani dello Stato. Per quanto riguarda il settore minerario e delle risorse naturali, ha carbone e foreste abbondanti che coprono un terzo del paese, quindi l’industria del legno è importante. In agricoltura è degno di nota lo sfruttamento di prodotti tipici dell’area mitteleuropea, come patate, grano, avena, segale e barbabietola. Il bestiame è principalmente bestiame. Le importazioni di petrolio e di altri combustibili sono al centro degli scambi commerciali con la Russia. La produzione e l’esportazione di macchinari, come trattori, utensili, attrezzature agricole e fertilizzanti hanno un peso economico significativo. La Banca Mondiale ha stimato un tasso di disoccupazione in Bielorussia dello 0,5% nel 2015.

La 66° edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 35° edizione di Eurofruit si svolgeranno dal 24 al 27 settembre.

La Fiera di Sant Miquel ed Eurofruit superano il 75% di occupazione

Con prominenza dei settori dei trattori, con 10.000 m2, l’agricoltura di precisione, l’irrigazione, l’automozione e i prodotti di prossimità

La Fiera Agricola di Sant Miquel e il salone internazionale Eurofruit sono già oltre il 75% occupati (su un totale di 29.000 m2 spazi espositivi netti disponibili), il che pone l’assunzione di quest’anno quasi allo stesso livello degli anni precedenti. La 66° edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 35° edizione di Eurofruit si svolgeranno dal 24 al 27 settembre.

Quest’anno spicca la notevole presenza di settori come i trattori (che occuperanno una superficie comune di 10.000 m2), i droni e l’agricoltura di precisione in generale, l’irrigazione, l’automotive e i prodotti di prossimità.

Il direttore generale di Fira de Lleida, Oriol Oró, ritiene che “la progressiva diminuzione e la flessibilizzazione delle condizioni di mobilità della popolazione hanno aumentato la fiducia degli espositori e negli ultimi giorni abbiamo verificato un sensibile aumento del tasso di assunzione”. Oró ricorda anche che quest’anno il salone Lleida sarà la prima grande fiera agricola che si terrà in Spagna, un ulteriore incentivo per espositori e visitatori.

Sant Miquel ed Eurofruit esporranno una vasta gamma di prodotti, concentrandosi su trattori, macchine agricole, agricoltura di precisione, attrezzature e servizi per l’agricoltura e l’allevamento, prodotti alimentari locali, industria automobilistica, servizi finanziari e assicurazioni.

Come passare all’agricoltura intelligente con Vunkers IoT?

  • Vunkers è un’azienda che offre servizi Internet delle cose (IOT)
  • Il Dipartimento della formazione promuove la ricerca nel campo della formazione professionale
  • La società Vunkers scommette sulla creazione di collegamenti con i centri di formazione professionale

Vunkers IT Experts, con oltre 10 anni di esperienza nel settore delle telecomunicazioni, fa un ulteriore passo avanti e presenta, in questa nuova edizione della Fiera di Sant Miquel, un nuovo ramo di attività: Vunkers IoT.

Approfittando dell’evento fieristico, l’azienda, insieme agli istituti Almenar e La Salle de Mollerussa, presenterà il progetto di ricerca, innovazione e sviluppo, Agricoltura con IoT, grazie all’accordo di collaborazione che sarà presto firmato con il Dipartimento della formazione

Questo progetto si svilupperà durante l’anno accademico nelle strutture dei centri educativi, così come nelle strutture della propria azienda, grazie alla dotazione di attrezzature da parte di Vunkers. Va notato qui che gli studenti avranno sempre un consulente tecnico che li supervisionerà.

L’obiettivo di questa iniziativa è quello di promuovere la collaborazione tra le scuole, avvicinare gli studenti alla realtà aziendale attuale e acquisire l’esperienza professionale necessaria per essere meglio preparati per il mondo del lavoro una volta terminati gli studi.

Vunkers, oltre a scommettere pesantemente sulla formazione professionale, è la migliore opzione per trasformare l’agricoltura, in quanto l’azienda ha un ramo d’azienda, dedicato esclusivamente ed esclusivamente all’Internet delle cose, Vunkers IoT. Questa divisione di ingegneri lavora costantemente su progetti di servizi IoT su misura per applicare i vantaggi di un prodotto innovativo, economico e a bassissimo consumo nel settore agricolo, indipendente dai grandi operatori.

L’attrezzatura IoT, sviluppata da Vunkers, ha una lunga autonomia, e tra i progetti realizzati possiamo evidenziare una stazione meteorologica autonoma e un’attrezzatura per il controllo dell’umidità solare, per l’ottimizzazione dell’irrigazione con portale multiutente, sia per gli utenti finali che per le aziende che vogliono offrire questi servizi.

 


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

 

Novafrut è il riferimento nelle reti di protezione

Nova Fruticultura, SL. è conosciuto come Novafrut, il suo marchio registrato.

La sede centrale di Novafrut si trova a Figueres (Girona) e ha un magazzino a Mollerussa, nella zona industriale di Vila-Sana (Lleida). Abbiamo distributori in Aragona, Cantabria, Portogallo e Marocco.

Con più di 15 anni di esperienza negli impianti di protezione della rete, ci siamo specializzati inizialmente nella frutticoltura, ma anche in altri settori come aziende agricole, industrie, negozi e spazi pubblici.

Dove ci sono strutture con reti, c’è Novafrut.

Il nostro punto di forza è l’innovazione costante per ottenere installazioni durature ed efficaci che richiedono un minimo di manutenzione annuale.

Questo si ottiene con un team molto tecnico, l’uso della tecnologia GPS di precisione e test dei materiali.

Le installazioni più comuni che Novafrut® esegue in tutta la Spagna sono: antigrandine, anti-pioggia, allenamento della vite, climatiche per frutteti e piante ornamentali, anti-uccelli, reti sportive, frangivento, tessuti riflettenti e tutto ciò che riguarda le reti.

Le nostre strutture sono adattate alle esigenze più esigenti di ogni zona: venti forti, grandine importante, alte temperature, terreni rocciosi o sabbiosi, ecc.

Web: www.redestecnicas.com
Facebook: @Novafrut
Twitter: @novafrut


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

TOTAL AGRI dispone di una gamma di lubrificanti ad alta tecnologia al servizio dell’agricoltura.

TOTAL AGRI dispone di una gamma di lubrificanti ad alta tecnologia al servizio dell’agricoltura.

TOTAL rafforza la sua offerta di servizi ai professionisti dell’agricoltura, grazie ad una linea completa di prodotti specifici per le macchine agricole.

Per rispondere concretamente ed economicamente alle esigenze di un’attività che richiede macchine sofisticate, TOTAL progetta prodotti innovativi, adattati alle più recenti evoluzioni tecniche.

  • INTEGRAL: progettato per soddisfare le esigenze tecnologiche delle macchine agricole di ultima generazione e delle generazioni precedenti.
  • ALTA PRESTAZIONE: soddisfa la maggior parte degli standard internazionali e le omologazioni dei principali costruttori di macchine agricole.
  • INNOVATIVO E UNICO: TOTAL lubricants è l’unico produttore ad offrirvi prodotti diversi e innovativi, frutto di anni di ricerca. I nostri lubrificanti e biolubrificanti Fuel Economy sono una soluzione economica alle esigenze di un’attività tecnologica in continua evoluzione e conformi alle normative ambientali.

www.totalagri.es

 


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

 

La fertirrigazione negli alberi da frutto: l’importanza del calcio

L’alimentazione tramite irrigazione (fertirrigazione) comporta una forte richiesta di fertilizzante. Una minima manipolazione nel luogo di consumo e un’alta precisione negli input, sono necessari per ridurre la manutenzione degli impianti di irrigazione e per aumentare l’efficienza dei fertilizzanti. Il contenuto di azoto in forma nitrica –immediatamente disponibile per la pianta– e l’alto contenuto di calcio sono la chiave per ottenere una maggiore produzione e una vita utile più lunga dei frutti.

 

Il calcio, insieme all’azoto e al potassio, è il macronutriente più importante negli alberi da frutta a nocciolo e da seme. Questo nutriente viene assorbito attraverso gli apici radicali in forma ionica, e il suo assorbimento dipende da fattori esogeni (contenuto di acqua, pH, grado di aerazione, temperatura….) e fattori endogeni (parete cellulare, respirazione, fotosintesi, traspirazione….).

Il calcio viene trasportato alle foglie e sviluppa i frutti attraverso il flusso di traspirazione, attraverso lo xilema. Il trasporto del calcio alle foglie sembra essere più legato al tasso di crescita delle radici che a quello dei germogli (Scaife e Clarkson, 1978). Durante lo sviluppo fogliare e delle gemme, la concentrazione di calcio aumenta; pertanto, sono necessarie grandi quantità di calcio all’interno della pianta per garantire una crescita sana.

Quando il frutto raggiunge circa 50 g, più del 50 % della quantità totale di calcio che avrà alla fine si trova già nel frutto. Pertanto, è essenziale che l’apporto di calcio applicato attraverso il suolo avvenga prima di questa fase; l’applicazione di nitrato di calcio al suolo in primavera aumenta la resa della coltura e allo stesso tempo fornisce calcio ai frutti migliorandone la durezza. A partire da questa fase, gli spray devono essere utilizzati sui frutti fino alla raccolta (principalmente sui pomacei) per completare i livelli di calcio (maggiore è il numero di applicazioni, migliore è il risultato).

L’apporto di calcio aumenta la produzione, le dimensioni e il peso dei frutti, la consistenza, la colorazione e l’acidità (vitamina C). Aumenta anche il contenuto di TSS e zuccheri, il gusto e la succosità, riducendo allo stesso tempo la “macchia amara”, il marciume interno della frutta e l’inverdimento, migliora la resistenza alla Botrytis cinérea e minimizza la vaiolatura della frutta.

Marschner (1995) descrive che qualsiasi aumento della concentrazione di calcio, per quanto piccolo, aiuta a prevenire o ridurre drasticamente le perdite economiche causate da malattie associate allo stoccaggio come il marciume di Gloesporium. D’altra parte, la Fallahi et al. (1997) afferma che alte concentrazioni di calcio nei frutti ne aumentano la longevità post-raccolta, rallentando la senescenza e sopprimendo la decomposizione prodotta da alcuni microrganismi patogeni. Sulla base di queste premesse, è importante mantenere livelli superiori a 5 mg/100 g di peso fresco al momento del raccolto per ridurre al minimo i problemi di qualità nella conservazione.

 

 


Informazioni fornite dall’azienda espositrice.

 

Una passeggiata con la DOP Les Garrigues per scoprire i segreti dell’olio

La Fiera di Sant Miquel-Eurofruit ospiterà anche un abbinamento di frutta e olio del giornalista e gourmet Pep Nogué.

L’olio extra vergine di oliva ritorna con forza alla Fiera di Sant Miquel e alla fiera Eurofruit di Lleida. La Denominazione di Origine Protetta (DOP) Les Garrigues propone ai visitatori una “Passeggiata con la DOP Les Garrigues”, in cui, oltre a poter degustare l’olio di Lleida con un sigillo di qualità, si possono scoprire gli aromi più caratteristici degli oli (mandorla, pomodoro, foglia, ecc.) tipici dell’arbequina e del suo legame con il territorio. La DOP Les Garrigues sarà presente con uno stand e varie attività alla 64a edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e alla 33a edizione della fiera Eurofruit, concorsi che si svolgeranno presso il centro espositivo Fira de Lleida dal 27 al 30 settembre.

Il pubblico potrà degustare gli oli di ciascuna delle cooperative con questo marchio di qualità, poiché ogni giorno sarà presente, a rotazione, l’olio di cinque delle cooperative registrate, situate nei propri sportelli, e potrà scoprire tutto ciò che riguarda queste entità centenarie e il loro olio. Lo stand della DOP Les Garrigues ospiterà anche un campione di oli di tutte le cooperative registrate, oltre alla presenza attiva delle cooperative, con una propria esposizione e vendita diretta di olio.

Un’altra delle novità organizzate dal Consiglio Regolatore è un abbinamento di frutta e olio, diretto da Pep Nogué, giornalista e buongustaio, specializzato in alimenti con un marchio di qualità. L’obiettivo è quello di far conoscere le possibilità di preparare piatti a base di frutta, principalmente di Lleida, con olio extra vergine di oliva DOP Les Garrigues, alimenti sani ed essenziali in una dieta sana ed equilibrata.

Durante i quattro giorni di fiera i visitatori avranno anche l’opportunità di ricordare e gustare gli spuntini salutari di pane con olio DOP Les Garrigues e cioccolato e partecipare ai sorteggi ad olio.

 

 

La Fiera di Sant Miquel e Eurofruit scommettono sull’agricoltura di precisione

Ospiterà notizie relative a droni, refrigerazione industriale, gestione dei costi, guida GPS per veicoli agricoli e gestione delle aziende agricole.

 

La Fiera di Sant Miquel e la fiera Eurofruit dedicheranno uno spazio importante all’agricoltura di precisione – l’applicazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione all’agricoltura (la cosiddetta Agrótica) – che consente l’acquisizione di dati sulla coltura e sul suo ambiente, il loro trattamento per trasformarli in informazioni utili e l’elaborazione e la conservazione delle informazioni ottenute per prendere decisioni sulla gestione da effettuare. L’agricoltura di precisione consente agli agricoltori e ai tecnici esperti di disporre di informazioni dettagliate sulle caratteristiche delle colture e del loro ambiente (suolo, clima, ecc.), che li aiutano a prendere decisioni più informate e a migliorare la redditività delle aziende agricole migliorando la loro gestione.

I professionisti che visitano la 64a edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel e la 33a edizione del salone Eurofruit, che si terrà dal 27 al 30 settembre presso la Fira de Lleida, troveranno un’ampia gamma di servizi legati all’agricoltura di precisione.

Il grande evento agricolo ospiterà così numerose novità legate a settori molto diversi tra loro come quello dei droni, tecnologia sempre più importante nella gestione delle risorse agricole – soprattutto agricole e forestali – e che in questa edizione avrà un ruolo speciale con la presentazione ufficiale a Lleida di Dronecoria, un programma volto al rimboschimento delle foreste bruciate attraverso un drone che lancia intelligentemente semi e microrganismi nelle zone devastate da incendi, terremoti o tsunami.

L’agricoltura di precisione si manifesterà anche in settori come la refrigerazione industriale (apparecchiature in atmosfera controllata con sensori elettronici intelligenti per analizzare i gas presenti nella camera e il grado di maturazione, eventuali malattie o funghi e altri incidenti della frutta; registratori di temperatura in celle frigorifere che consentono il monitoraggio via telefono cellulare via Bluetooth, ecc); sistemi di irrigazione (idranti a lunga durata, sistemi di iniezione del letame attraverso l’impianto a pioggia, pompaggio solare, monitoraggio delle tubazioni per ottimizzare la domanda di acqua, ecc).

Saranno inoltre presentate soluzioni informatiche per la gestione aziendale, con software per il monitoraggio tecnico delle diverse colture, per la gestione dei costi e delle risorse (macchinari, manodopera) e per gli adempimenti amministrativi e di legge (tracciabilità, quaderni di campo), oltre a sistemi avanzati di guida GPS per i veicoli agricoli e applicazioni per la gestione aziendale che consentono agli agricoltori di effettuare un’attenta gestione dei costi (per parcella e coltura), sempre con dati aggiornati su computer, smartphone o tablet.

L’agricoltura di precisione sta guadagnando terreno
Poiché i campi non producono esattamente la stessa quantità di terreno su tutta la loro superficie, l’obiettivo dell’agricoltura di precisione è proprio quello di gestire i terreni tenendo conto di questa variabilità, ossia non in modo uniforme ma specifico, tenendo conto delle diverse zone con caratteristiche simili che possono essere definite. Secondo una definizione classica, l’agricoltura di precisione consiste nell'”effettuare l’operazione giusta, al posto giusto, al momento giusto, nel modo giusto e nella quantità giusta”.

La pratica dell’agricoltura di precisione può essere svolta secondo due metodologie: quella basata su mappe digitali di informazione (da una mappa dell’appezzamento con la distribuzione delle variabili fatta con GPS, una nuova che mostra cosa fare in ogni punto (intensità dell’operazione o dose di prodotto da applicare) e quella basata su sensori e in tempo reale (raccolta dati, decisione e azione sono effettuate in tempo reale mentre il trattore e le attrezzature sono in movimento intorno all’appezzamento).

Il termine agricoltura di precisione comprende una serie di tecnologie per l’applicazione nella produzione agricola, il cui fattore comune è l’uso delle TIC per la razionalizzazione del processo decisionale e la sua esecuzione precisa. Qualsiasi compito che rientri nelle operazioni necessarie per l’impianto, lo sviluppo e lo sfruttamento di una coltura può essere svolto utilizzando una qualsiasi delle tecniche che costituiscono l’agricoltura di precisione. Sin dai suoi inizi, nell’ultimo decennio del XX secolo, l’agricoltura di precisione ha incorporato nuovi metodi e risposto a diversi problemi, il che ha fatto sì che la sua definizione si sia evoluta in base alla sua natura dinamica, caratteristica delle nuove tecnologie.

In generale, e conformemente agli obiettivi, le tecniche di coltivazione di precisione sono classificate in due sezioni principali: le tecniche volte a gestire la variabilità spaziale delle proprietà del suolo e delle condizioni delle colture e le tecniche intese a contribuire a orientare e standardizzare le operazioni meccanizzate.

 

 

Ancora una volta Agroborges sarà presente a Eurofruit 2018

AGROBORGES è un’azienda situata a Les Borges Blanques con più di 30 anni di esperienza e che continua ad offrire ai suoi clienti i migliori prodotti e servizi, grazie alla vasta esperienza del suo team di professionisti.

Come abbiamo sottolineato lo scorso anno, Agroborges ha centralizzato tutti i suoi reparti in una nuova sede di oltre 3500 m² nella Zona Industriale Les Verdunes, 11-12 della stessa città.

Siamo distributori all’ingrosso di prodotti fitosanitari, fertilizzanti solidi e liquidi, micronutrienti, prodotti a residuo zero, materiale agricolo, giardinaggio e post-raccolta tra molti altri.

Ci prendiamo cura dei nostri clienti offrendo loro i migliori servizi: consegna immediata dei prodotti, consulenza tecnica, monitoraggio e monitoraggio dei parassiti, registro di sfruttamento, produzione integrata e piani di fertilizzazione.

Ancora una volta saremo presenti a Eurofruit dal 27 al 30 settembre con un nostro stand che presenterà le ultime soluzioni di mercato per il settore agricolo. Agroborges vi augura di visitare il nostro stand a questa nuova edizione della fiera e di salutarvi personalmente.

Video aziendale: https://www.youtube.com/watch?v=EW1GKafY_TA
Visitate il nostro sito web: https://www.agroborges.com
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/Agroborges-240700449393308/

 

 


Informazioni fornite dalla ditta espositrice.