Eurofruit rafforza il settore vivaistico

Le aziende espositrici del settore occuperanno una superficie di circa 200 m².

 

Gli alberi da frutto, nelle loro varietà di semi, pietre e noci, giocheranno un ruolo importante quest’anno nella mostra vivaistica della 64a edizione della Fiera Agricola di Sant Miquel (Fiera Nazionale delle Macchine Agricole) e della 33a edizione di Eurofruit (Fiera Professionale dei Fornitori dell’Industria della Frutta), che si terrà dal 27 al 30 settembre presso gli stabilimenti di Fira de Lleida. Oltre alla produzione di alberi da frutto in pietra e pomacee —e ad altre produzioni più atipiche come le piante da tartufo—, anche gli innesti e i portainnesti svolgeranno un ruolo importante nell’offerta dei vivai.

I vivaisti che hanno già confermato la loro presenza alla fiera agricola di Lleida sono Viveros Provedo (Soses), Vivers Duran SL (Lleida), Plavise SAT (Alguaire), Vivers DLP (Girona), Certiplant (Mollerussa) e Inotruf (Teruel).

Viveros Provedo presenta come novità a Sant Miquel diverse pesche e nettarine dal gusto estremo. Potenzierà anche alcune delle sue nuove varietà di prugne, come Blondy®79, presto, con eccellente produttività, alto calibro, bella pelle di un colore giallo dorato molto resistente, che non è segnato al momento della raccolta e resiste perfettamente al canale commerciale. Nei marciapiedi spicca Argos®, una varietà che sta riscuotendo uno straordinario successo. La sua precocità e durezza, insieme al suo grande calibro, ne fanno un prodotto molto potente che ha anche una lunghissima vita post-raccolto che ne permette l’esportazione su lunghe distanze.

Provedo detiene 90 brevetti a seguito delle sue attività di ricerca, ciascuno con caratteristiche specifiche e rivolto ad un mercato o un uso specifico. Si tratta di un’azienda molto estesa e consolidata in paesi come Cile, Sudafrica, Stati Uniti, Australia, Italia, Francia, Egitto, Marocco, Tunisia e Turchia.

Vivers Duran è un’azienda a conduzione familiare con più di sessant’anni di storia specializzata in piantine di alberi da frutto che presenterà una vasta gamma di olivi, mandorli, meli e peri, tra gli altri.

Vivers DLP, una filiale di DL (Davodeau-Ligonnière) in Spagna, offrirà le migliori varietà di meli in una pianta di 9 mesi proveniente da innesti inglesi. Dispone di esclusive varietà DL disponibili per la licenza come Gala BROOKFIELD® Baigent, Granny CHALLENGER® Dalivair, Golden REINDERS®, Golden PINKGOLD® Leratess e licenze esterne per Fuji ZHEN® AZTEC, JEROMINE® e Golden CRIELAARD®.

La strategia dei vivai DLP consiste nell’offrire un impianto su misura. Il cliente sceglie la varietà, il portainnesto esatto e il tipo di ramificazione, e l’azienda adatta ogni ordine alla richiesta del cliente di realizzare l’intera ramificazione senza interruzioni nella pianta.

L’azienda Plavise sarà presente in fiera con la sua gamma di portainnesti e meli e peri certificati. Verranno inoltre visualizzati i semi di pesca.

Certiplant, azienda del Gruppo Nufri, è leader nella produzione di piante certificate di mele e pere e possiede i migliori cloni per ogni varietà. È inoltre all’avanguardia nello sviluppo varietale nel settore della frutta a nocciolo. L’azienda è impegnata nell’innovazione varietale e promuoverà in fiera varietà come la pera Elliot o l’Harrow Sweet.

Inotruf, una delle poche aziende del paese a dedicarsi alla produzione di piante micorrize di alta qualità, presenterà il suo catalogo di piantine micorrize al tartufo nero e al tartufo estivo.

Catalogna, più di 220 aziende produttrici di piante vive
La Catalogna conta attualmente più di 220 aziende che producono piante vive, che occupano una superficie di coltivazione di circa 1.800 ettari (di cui circa 1.600 ettari coltivati all’aperto e circa 200 ettari coltivati a serra). La produzione di piante vive comprende la coltivazione di alberi ornamentali, alberi di Natale, arbusti ornamentali, conifere, cactus, piante aromatiche, piante stagionali, piante perenni, piante da ombra, piante mediterranee, piante rampicanti, palme, piante forestali, alberi da frutto e il materiale di moltiplicazione delle piante delle produzioni precedenti (coltura tessutale, germinazione dei semi, radicazione di talee e innesti).

Secondo la Federazione dei vivaisti della Catalogna, le imprese che compongono il settore sono piccole e medie, per la maggior parte a conduzione familiare. Le dimensioni delle aziende variano da un ettaro in caso di produzione intensiva di piante ornamentali in serra a più di 50 ettari in caso di produzione esterna di alberi e arbusti. I principali mercati del settore sono il resto della Spagna e, in misura crescente, altri paesi della Comunità europea, in particolare la Francia e l’Italia. I vivaisti catalani esportano piante per un valore di circa 40 milioni di euro all’anno.

 

 

Print Friendly, PDF & Email